Per la cura della pelle e le eruzioni cutanee, esistono alcuni ingredienti che dovresti conoscere e l’acido salicilico è tra i più importanti.

Questo potente esfoliante chimico è in grado di penetrare all’interno della pelle per affrontare i problemi alla radice, curando i problemi della pelle, gli arrossamenti e donandoti una pelle luminosa e pulita.

In parole povere, l’acido salicilico è uno dei più grandi nemici dell’acne e delle eruzioni cutanee in generale, anche se funziona meglio per i punti neri e bianchi. Quando i pori della pelle contengono molte cellule morte e sebo, possono causare imperfezioni e brufoli. L’acido salicilico penetra nella pelle ed elimina le cellule morte che ostruiscono i pori.

Quest’acido è presente sotto forma topica, da spalmare sul viso in caso di imperfezione della pelle. Quindi che tu sia desideroso di combattere le frequenti eruzioni cutanee o che cerchi un rimedio affidabile per trattare la pelle grassa, questa sostanza potrebbe fare al caso tuo.

In questo articolo parleremo di acido salicilico e di come agisce per curare l’acne e i problemi della pelle. Inoltre ti faremo una panoramica sugli effetti collaterali dovuto all’uso del prodotto topico.

acido salicilico

Acido salicilico: benefici

Elimina il sebo in eccesso

Se hai la pelle piuttosto grassa, l’acido salicilico può eliminare il sebo in eccesso e prevenire eventuali problemi in futuro. Può effettivamente penetrare sottopelle in profondità all’interno dei pori, rispetto ad altre sostanze che si soffermano a pulire solo ciò che è presente al di sopra del poro.

Elimina le cellule morte della pelle

L’acido salicilico sblocca i pori ed essendo un agente esfoliante un agente esfoliante elimina le cellule morte della pelle, accelerando il processo di ringiovanimento.

L’acido salicilico, essendo un desmolitico, ovvero rompe i legami tra le cellule che si trovano sullo strato più superficiale della pelle, è un esfoliante più delicato del perossido di benzoile o di altri cheratolitici. Questi ultimi possono offrire un’esfoliazione più profonda ma hanno anche effetti collaterali più importanti.

Aiuta a combattere l’acne

I batteri acneici sono anaerobi (non sopravvivono alla presenza di ossigeno), per questo motivo prosperano sotto i pori ostruiti. L’acido salicilico sblocca e apre i pori ostruiti, rendendo l’ambiente ricco di ossigeno, e rendendo vita difficile ai batteri.

Altri ingredienti come il perossido di benzoile, possono invece, letteralmente uccidere i batteri se cerchi una cura più efficace contro l’acne grave, come l’acne cistica.

 

Come usare l’acido salicilico sul viso

Prima di utilizzare un prodotto a base di acido salicilico, controlla se sei allergico applicando il prodotto su una piccola porzione della pelle per almeno tre giorni.

Se ha una reazione allergica smetta di usare questo prodotto e consulti immediatamente un medico o dermatologo. Se invece, non noti nulla di strano puoi utilizzare quel prodotto.

L’acido salicilico deve essere utilizzato solo sulla pelle, quindi evita il contatto con gli occhi, e tutte le mucose interne, anche tagli ed eruzioni cutanee.

Se stai usando una crema, una locuzione cutanea, applicala un paio di volte al giorno o come descritto sulla confezione del prodotto. Prima di applicare il prodotto dovrai lavare delicatamente la pelle con un detergente delicato e successivamente asciugare tamponando e non strofinando.

 

Effetti collaterali

L’acido salicilico potrebbe avere alcuni effetti collaterali, quindi dovrai consultare prima un medico se decidi di utilizzare questa sostanza.

Inoltre, acquista sempre i prodotti che si concentrano su un solo ingrediente attivo ed evitare i prodotti composti che ti promettono più benefici. Alcuni ingredienti possono intensificare gli effetti di alcuni acidi che causano bruciore o cicatrici.

Anche se l’acido salicilico è disponibile in farmacia, è possibile acquistarlo da qualsiasi venditore sia online che fisico.

Consulta un medico per discutere di:

  • Reazioni allergiche: informa se sei allergico a qualche prodotto in modo particolare.
  • Interazioni farmacologiche: alcuni farmaci possono non interagire bene con l’acido salicilico.
  • Uso nei bambini: i bambini sono più a rischio irritazione degli adulti.

 

Tossicità dell’acido salicilico

L’acido salicilico presenta una rara tossicità, ma può verificarsi nell’uso tipico che se ne fa. Interrompere l’applicazione topica se noti uno dei seguenti sintomi e consultare un medico:

  • letargia
  • nausea
  • vomito
  • mal di testa
  • diarrea
  • perdita di udito
  • ronzio alle orecchie
  • confusione

Per ridurre il rischio di tossicità cerca di non applicare i prodotti a base di acido salicilico su vaste aree del corpo e per lunghi periodi di tempo.

 

Acido salicilico in gavidanza o allattamento

Ci sono prove che l’acido salicilico sia sicuro durante la gravidanza. Tuttavia dovresti consultare un medico se hai intenzione di utilizzare durante l’allattamento al seno.

Uno studio recente sull’acido salicilico durante l’allattamento ci suggerisce che è improbabile che possa entrare in contatto con il latte materno, sebbene il prodotto non dovrebbe essere applicato nelle zone del corpo che sono in contatto con il bambino.

 

Conclusioni

L’acido salicilico ha più volte dimostrato che è in grado di aiutare nella cura dell’acne e delle eruzioni cutanee. Presenta effetti collaterali abbastanza limitati se usato correttamente per via topica.

Qualora dovessi riscontrare un problema derivante dall’uso di questa sostanza consulta un medico o dermatologo.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati