L’alcol denaturato, è una forma di alcol con additivi specifici che lo rendono un liquido velenoso costituito da cattivo gusto e un odore nauseante proprio per scoraggiarne il consumo. Questo tipo di alcol lo possiamo trovare in molti prodotti per la casa, dai prodotti farmaceutici allo sverniciatore. Esso è un disinfettante in quanto uccide i germi, infatti viene utilizzato soprattutto nei disinfettanti per le mani e nei prodotti per la pulizia.

Gli additivi utilizzati diminuiscono la capacità di un individuo di utilizzare qualsiasi pratica per creare una versione bevibile.

È uno dei solventi più facili da acquistare poiché può essere acquistato in qualsiasi posto che vende prodotti per la pittura, lo sgrassaggio o la pulizia generale.

alcol denaturato

foto creata da freepik – it.freepik.com

Cos’è l’alcol denaturato?

L’alcool denaturato è semplicemente etanolo che è stato miscelato con altri ingredienti o additivi tossici e di cattivo sapore.

Tra questi additivi troviamo:

  • metanolo
  • benzene
  • piridina
  • olio di ricino
  • benzina
  • alcol isopropilico
  • acetone

Gli additivi aggiunti servono semplicemente a scoraggiare e renderlo inadatto al consumo umano. L’additivo più comune utilizzato è il metanolo (5–10%). L’alcol denaturato viene utilizzato come solvente o carburante a basso costo per uso domestico o industriale, a differenza dell’alcol utilizzato nelle bevande.

Questo tipo di alcol è un’ottima scelta per uccidere la muffa su superfici ed è un’ottima opzione per rimuovere vernice, sporco o detriti dalle superfici in legno. Come solvente, l’alcool denaturato funziona bene per sciogliere colla, cera, grasso e sporco da più tipi di superficie.

Le persone in genere usano l’alcol denaturato a casa come antisettico per pulire tagli e graffi, e ridurre il rischio di infezione. Solitamente lo troviamo nel kit di pronto soccorso dell’armadietto casalingo.

 

Come utilizzare l’alcol denaturato?

Disinfettante per la casa

L’alcol denaturato è un ottimo disinfettante per la casa in generale e per tutti gli oggetti di uso quotidiano che tocchiamo frequentemente. Per disinfettare puoi versare dell’alcol su un batuffolo di cotone e strofinarlo sull’oggetto.

Disinfettante per le mani

Nell’etichetta dei maggiori disinfettanti per le mani, è molto probabile che tu possa trovare la scritta alcol denaturato negli ingredienti. Alcune persone leggendo questo potrebbero pensare di risparmiare procurandosi direttamente alcol denaturato e farsi autonomamente un disinfettante per le mani. Purtroppo noi sconsigliamo questo, poichè potrai sbagliare il rapporto tra alcol denaturato e altri ingredienti, utilizzando quantità nocive.

L’alcol denaturato può contenere metanolo, che è velenoso anche se assorbito attraverso la pelle.

D’altro canto potrai utilizzare alcol denaturato contenente il 70% di alcol isopropilico per disinfettare piccoli tagli e graffi. Non applicare vicino agli occhi e non usarlo per più di 1 settimana senza consultare un medico.

 

Fa male alla pelle?

L’alcol denaturato viene spesso utilizzato nei prodotti per la cura della pelle come agente essiccante, in quanto si asciuga rapidamente e dona alla pelle una sensazione liscia. Se utilizzato, quindi, in quantità idonee, non è un problema per i cosmetici, a patto però che non l’additivo aggiunto non sia il metanolo, tossico per la pelle.

Tuttavia, questo prodotto potrebbe causare una secchezza eccessiva, sfoghi, irritazione e arrossamento della pelle.

 

E’ sicuro da bere?

Assolutamente no! A differenza dell’etanolo, quindi dell’alcol generalmente utilizzato nelle bevande, che non è tossico, o perlomeno non è immediatamente tossico, l’alcol denaturato lo è. (articolo)

I produttori fanno tutto il possibile per scoraggiarti a berlo, dandogli un cattivo sapore e aggiungendogli una serie di sostanze tossiche durante il processo di denaturazione, come il metanolo che se bevuto da solo porterà alla morte nel giro di poco tempo.

Poiché questa sostanza è un sedativo del sistema nervoso centrale, gli effetti collaterali possono includere vertigini, mal di testa e ubriachezza. Essendo anche un irritante gastrointestinale, può causare nausea, dolore addominale e vomito di sangue.

Inoltre, a causa del peso molecolare più elevato dell’etanolo, l’alcol denaturato è più inebriante dell’etanolo e può produrre un alterato stato dei sensi, ipotensione, ipotermia e persino collasso cardiopolmonare.

 

Sintomi da avvelenamento

Anche un solo sorso può avere i seguenti effetti:

Nel sistema nervoso centrale:

  • mal di testa
  • Vertigini
  • ubriachezza
  • Sedazione

Nel tratto gastrointestinale

  • vomito
  • Diarrea
  • dolori addominali
  • Sanguinamento
  • Bruciore interno

Apparato cardiorespiratorio

  • ipotensione
  • insufficienza respiratoria
  • gonfiore polmonare

Fino ad arrivare al coma e alla morte.

 

Conclusioni

L’alcol denaturato è, quindi, alcol normale con aggiunta di additivi tossici e di cattivo sapore per garantire che le persone non lo bevano per scopi ricreativi.

L’alcol denaturato sicuro da usare in casa per disinfettare oggetti e graffi sulla pelle. Tuttavia, bisogna seguire le istruzioni per l’uso e osservare le precauzioni, come arieggiare la stanza prima dell’uso ed evitare il contatto con gli occhi.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati