Sapere come pulire correttamente una lavastoviglie è indispensabile per garantire che questo elettrodomestico possa funzionare correttamente e più a lungo nel tempo.

Teoricamente la lavastoviglie dovrebbe auto-pulirsi da sola, ma purtroppo non è così. Nel corso del tempo, il cibo, il grasso, pezzi di detersivo non disciolto e calcare si accumulano sul filtro e sulle pareti interne.

Questa sporcizia può sicuramente lasciare oltre al cattivo odore, anche macchie sulle stoviglie e sulle posate. Come avrai ben capito, se non pulisci correttamente la tua lavastoviglie, il tuo elettrodomestico non può svolgere alla perfezione il suo lavoro, lasciando  che la sporcizia si accumuli, con il rischio di danneggiare il filtro e la pompa della lavastoviglie, andando incontro a riparazione molto costose.

L’uso di un detersivo per pulire la lavastoviglie di buona qualità può aiutare a ridurre le macchie antiestetiche che possono svilupparsi all’interno della lavastoviglie. Lasciare la porta aperta alla fine di un lavaggio può aiutare a prevenire lo sviluppo di muffe e prevenire cattivi odori.

Una lavastoviglie non va dimenticata e se la tua ha iniziato a puzzare o non fa risaltare la stessa lucentezza nelle tue stoviglie nel tempo, potrebbe essere trascurata.

pulire la lavastoviglie

Quanto spesso pulire una lavastoviglie?

Se hai una lavastoviglie, questa dovrebbe essere pulita obbligatoriamente, perciò la questione sulla pulizia non è in discussione. Invece, ciò che è in discussione la frequenza con cui devi pulirlo perché influisce direttamente sul tuo benessere generale poiché la macchina è quella che utilizzerai per pulire i tuoi piatti. Se non pulisci la lavastoviglie per molto tempo, si accumuleranno i detriti del cibo, la schiuma del sapone e grasso, riducendo l’efficienza della macchina.

Secondo una rapida guida dovresti pulire la lavastoviglie:

  • Giornalmente: per rimuovere i pezzetti di cibo
  • Settimanalmente: per pulire lo sportello della lavastoviglie e il filtro
  • Mensilmente: per pulire le pareti interne.

È fondamentale pulire regolarmente la lavastoviglie se si desidera che continui a funzionare al massimo.

 

Come pulire la lavastoviglie?

Pulire lo scarico

Uno scarico pulito aumenta l’efficienza della pulizia e previene danni molto costosi da riparare alla lavastoviglie.

  1. Scarica la lavastoviglie e rimuovi il cestello inferiore.
  2. Lo scarico lo puoi trovare sul fondo della vasca.
  3. Rimuovi i residui di cibo dallo scarico, anche con un tovagliolo di carta per evitare cattivi odori e accumuli.

Cerca di prendere l’abitudine di pulire lo scarico dopo ogni ciclo di lavaggio.

Lavare il filtro

Pulire il filtro è la parte più importante di una pulizia della lavastoviglie, poiché se il filtro non è pulito, le posate e i piatti non lo saranno. La maggior parte dei modelli ha un filtro circolare che si trova sul fondo della lavastoviglie. Ma se non sei sicuro di dove siano i tuoi filtri, dai un’occhiata al manuale nella confezione o chiedilo al momento dell’acquisto perchè è molto importante.

  1. Per rimuovere il filtro cilindrico, ruotarlo in senso antiorario e sollevarlo verso l’alto.
  2. Lavalo con acqua calda e sapone
  3. Rimuovi eventuali residui di cibo nel foro
  4. Reinseriscilo nella lavastoviglie.

Pulisci a fondo la tua lavastoviglie ogni mese con le pastiglie o con aceto

Almeno una volta al mese, dovrai eseguire una pulizia più accurata, con delle pastiglie per la pulizia come questi contengono sostanze in grado di dissolvere i pezzetti di cibo e residui di grasso rimasti. Puoi acquistare questa pastiglie cliccando qui.

Oppure puoi pulire la lavastoviglie con semplice acqua e aceto di vino bianco. Per farlo dovrai:

  1. riempire una ciotola lavabile con aceto bianco e posizionarla sul fondo della lavastoviglie vuota.
  2. Impostare la lavastoviglie in modo che funzioni con un ciclo dell’acqua calda.

L’aceto abbatterà tutti i residui di cibo, grasso, schiuma di sapone, residui e qualsiasi altra sporcizia rimasta.

Pulisci con bicarbonato di sodio

Al termine del primo ciclo effettuato per la pulizia,

  1. riempi la stessa ciotola con bicarbonato di sodio.
  2. Esegui un ciclo breve.

Il bicarbonato rimuove le macchie e rinfresca la lavastoviglie. Il risultato sarà una lavastoviglie brillante e scintillante che ha un ottimo odore.

Pulisci la parte esterna e la guarnizione in gomma

La guarnizione in gomma che si trova attorno alla porta della lavastoviglie può sporcarsi con l’uso quotidiano. Usa un asciugamano e acqua calda e sapone per eliminare la sporcizia sulla guarnizione.

Inoltre dovrai pulire anche lo sportello esterno, perciò prendi un detergente specifico per la superficie della tua lavastoviglie: se è in acciaio inossidabile, ad esempio, cerca un prodotto per la pulizia fatto per l’acciaio inossidabile.

 

Conclusioni

Ora che hai compreso alcuni concetti fondamentali su come pulire una lavastoviglie, vedrai molti vantaggi nell’uso quotidiano. Non solo la macchina avrà un odore migliore, ma scoprirai che in realtà è più efficiente.

Infatti quando la lavastoviglie non è pulita, i tuoi piatti escono con la sporcizia ancora attaccata e ancora sporchi. Prova a pulire a fondo l’interno della lavastoviglie una volta ogni sei mesi per mantenerla in funzione in modo ottimale.

La pulizia regolare della lavastoviglie non solo aiuta la macchina a pulire meglio le tue posate, piatti e bicchieri, ma può anche prolungare la vita del tuo elettrodomestico, e delle tue tasche.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati