La dipendenza da sport è un’ossessione per la forma fisica e l’esercizio, dove c’è una costante ricerca nel miglioramento del proprio fisico. Questo è spesso il risultato di disturbi alimentari e di un’immagine del proprio fisico non conforme agli standard.

L’esercizio provoca il rilascio di alcune sostanze chimiche nel sistema nervoso dette endorfine. Queste sostanze sono in grado di creare un senso di benessere e piacere corporeo. La dipendenza da sport può può derivare da questa risposta al piacere.

Sebbene la dipendenza da sport come altre dipendenze, non è classificata come disturbo della salute mentale, viene spesso descritta come una  dipendenza comportamentale che si traduce in conseguenze negative per la salute dell’uomo.

Simile ad altre dipendenze, una persona con la dipendenza sarà consapevole degli impatti negativi del proprio comportamento e considera queste conseguenze, ma procede comunque con l’esercizio.

Coloro che sono ossessionati dall’esercizio fisico mostrano tratti simili a quelli di altri dipendenti, come i comportamenti ossessivi nonostante la consapevolezza dei danni fisici, impegnarsi in quel comportamento nonostante la voglia di smettere o addirittura farlo in segreto.

dipendenza da sport

Caratteristiche della dipendenza da sport

Ci sono diverse distinzioni tra un sano esercizio fisico regolare e la dipendenza da esercizio.

Come tutte le dipendenze, questa è persistenza, quindi un soggetto dipendente si allena in maniera insistente e per troppo tempo senza dare al corpo la possibilità di riprendersi. Questo tipo di persona si esercita sempre, ogni giorno, senza dare tempo al proprio corpo di riprendersi dalla fatica. Il corpo va in sovrallenamento e non riesce più a compensare.

Inoltre, la dipendenza dall’esercizio invece di migliorare la vita di una persona come l’esercizio fisico regolare, causa più problemi. La dipendenza da sport può minacciare la salute, causando danni fisici a causa di un riposo inadeguato.

Sulla base di questo studio comportamentale, la dipendenza da sport è caratterizzata da:

  • Tolleranza: aumentare le ore di allenamento per sentire il senso di piacere fisico.
  • Irritabilità: in assenza di esercizio, la persona sperimenta effetti negativi come ansia, irritabilità e problemi di sonno.
  • Mancanza di controllo: tentativi falliti di ridurre il livello di esercizio o interrompere l’esercizio per un certo periodo.
  • Incapacità di attenersi alla routine: una persona può superare la quantità di tempo che prevede di esercitarsi.
  • Temp: si dedica molto tempo alla cura del proprio fisico
  • Riduzione di altre attività: come risultato diretto dell’esercizio, le attività sociali, lavorative e/o ricreative si verificano meno spesso.
  • Continuazione:  continuare a fare esercizio pur sapendo che questa attività crea o aggrava problemi fisici, psicologici e/o interpersonali

 

Quali sono le cause?

L’esercizio rilascia endorfine e dopamina, ovvero gli stessi neurotrasmettitori rilasciati durante l’assunzione di droghe.

Un dipendente dall’esercizio prova una sorta di piacere fisico durante l’esercizio, perciò quando smette di allenarsi i neurotrasmettitori vengono limitati. Come un tossicodipendente dovrà fare uso di una sostanza per stare bene, un dipendente da sport dovrà allenarsi per tornare a stare bene.

La dipendenza dall’esercizio nel 90% dei casi inizia a causa di un desiderio di migliorare il proprio fisico. Come causa indiretta possiamo trovare un disturbo alimentare come la bulimia o l’anoressia nei casi minori. Problemi fisici strutturali che rendono l’immagine del proprio fisico disturbata.

I continui miglioramenti indotti dall’esercizio fisico aumentano l’autostima, e dettano le basi per continuare a migliorarsi attraverso lo stesso.

 

Diagnosi

Un tossicodipendente o un malato mentale è molto difficile che riconosca il proprio comportamento come sbagliato. I suoi comportamenti per la sua mente sono giusti, perciò non lo denuncia come errato. Inoltre, quando un malato mentale riconosce i suoi comportamenti come sbagliati, continuerà ad effettuarli, poiché il risultato dei suoi comportamenti è più forte del giudizio stesso.

Inoltre non essendo classifica come malattia mentale non esistono criteri per fornire una diagnosi della malattia. La maggior parte delle volte viene riconosciuta quando subentrano le conseguenze dell’allenarsi senza riposo, come un sovrallenamento.

Il sovrallenamento è una malattia vera e proprio, perciò un medico dello sport solitamente è in grado di riconoscerlo.

dipendenza da sport e pesi

 

Trattamento

Come altre dipendenze comportamentali, la terapia cognitivo-comportamentale e il colloquio con un medico di salute mentale. Queste sono tecniche che aiutano le persone a riconoscere gli effetti negativi e le cause del loro comportamento. Identificano che il loro comportamento è un problema e che c’è il bisogno di una cura.

Nella maggior parte dei casi, l’autocontrollo è necessario per trattare la dipendenza da sport. L’interruzione dell’esercizio e il rientro graduale sono dei passi importanti da fare in questi casi.

 

Conclusione

La dipendenza da sport è una condizione di salute mentale, non classificata come tale, caratterizzata da un comportamento ossessivo nei confronti dell’esercizio fisico.

Il comportamento ha conseguenze negative per il proprio corpo, e può causare diverse malattie. Simile ad altri tipi di dipendenza, ciò che inizia con buone intenzioni come un miglioramento del proprio fisico o la riduzione dello stress, può finire per rendere la tua vita completamente ingestibile.

L’attività fisica regolare è il miglior modo per restare in salute, può ridurre il rischio di molte malattie, e migliorare la funzione cerebrale. Può anche essere un ottimo modo per divertirsi e alleviare lo stress. Tuttavia, quando il desiderio di allenarsi è dettato da dei comportamenti ossessivo-compulsivi le conseguenze negative superano quelle positive.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati