Se sei su questo articolo molto probabilmente ti starai chiedendo se fare il bagno dopo mangiato può avere delle conseguenze negative su tutto l’organismo. La maggior parte delle persone commette alcuni errori con l’intento di mantenere uno stile di vita sano, come bere troppa acqua durante i pasti o altre situazioni che potrebbero influire sul corretto funzionamento del nostro organismo.

Quando da bambino al mare ti dicevano che non dovevi fare il bagno dopo mangiato, probabilmente non avevano tutti i torti. A causa del modo in cui il tuo sistema digestivo lavora durante la digestione del cibo, fare una doccia dopo aver consumato un pasto, potrebbe causare crampi e indigestione.

In questo articolo valutiamo perchè fare un bagno dopo mangiato è controproducente. Non vogliamo dire di non fare il bagno dopo mangiato, ma vogliamo farti capire cosa accade al corpo durante la digestione e qual è la correlazione con il fare il bagno o la doccia.

bagno dopo mangiato

Bagno caldo dopo mangiato

Quando fai una doccia calda, la temperatura interna del tuo corpo si innalza di uno o due gradi. Questo processo è chiamato ipertermia, che è in grado di aumentare il flusso sanguigno e la vasodilatazione. In condizioni normali l’ipertermia non è un male per il tuo organismo, poiché rilassa il sistema nervoso ed elimina i materiali di scarto derivanti dal metabolismo.

Durante un pasto, però, la temperatura del tuo corpo aumenta leggermente mentre il sangue viaggia nell’intestino crasso o tenue.

Ma se fai la doccia subito dopo aver mangiato, il sangue invece di fluire verso questi organi, verrà deviato e si dirigerà verso altre parti del corpo, rallentando la digestione con il rischio di un’indigestione.

 

Doccia fredda dopo mangiato

Fare una doccia fredda dopo mangiato non dovrebbe causare problemi in quanto non ci sono prove o studi che ci dicano il contrario. Questo perché una doccia fredda non alza la temperatura interna e non devia il flusso sanguigno verso altre parti del corpo.

Questo studio ha valutato le risposte fisiologiche umane all’immersione in acqua a diverse temperature (32°C, 20°C e 14°C).

L’immersione in acqua a 32 gradi ha abbassato la frequenza cardiaca del 15% e la pressione arteriosa senza modificare la temperatura rettale o il metabolismo (tasso metabolico). Il cortisolo, l’ormone dello stress, è stato ridotto del 34%.

L’immersione a 20 gradi  ha diminuito la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa in maniera simile all’immersione a 32 gradi. La temperatura rettale è diminuita ed è aumentato il metabolismo del 93%.

L’immersione in acqua fredda a 14 gradi ha aumentato il metabolismo del 350% e abbassato la temperatura rettale. La frequenza cardiaca e la pressione sanguigna sono aumentate. Inoltre, le concentrazioni di noradrenalina e dopamina sono aumentate rispettivamente del 530% e del 250%.

Questo significa che più la temperatura dell’acqua è bassa più la temperatura corporea diminuisce. Ciò non fa deviare il sangue diretto agli organi digestivi, verso altre parti del corpo.

Inoltre la doccia fredda a 14 gradi ha aumentato il metabolismo del 350% aiutandoti a bruciare più grassi del solito.

 

Quanto bisogna aspettare per fare il bagno dopo mangiato?

Non esiste un tempo sicuro per fare il bagno dopo mangiato. Ti consigliamo di aspettare da 20 minuti per i pasti leggeri, fino a un’ora per i pasti più pesanti.

Se hai intenzione di non aspettare questo lasso temporale, cerca di regolare la temperatura dell’acqua verso temperature neutrali, e non troppo calde.

Nel frattempo puoi fare una passeggiata prima di fare un bagno dopo mangiato.

 

Bagno neonato dopo mangiato

Generalmente viene consigliato ai neonati di attendere almeno una o due ore dopo aver mangiato. I neonati inoltre, a causa del fatto che non riescano a stare in posizione eretta possono avere problemi digestivi e di reflusso maggiori rispetto ai bambini.

Cerca quindi di mantenere il neonato in posizione verticale e non farlo sdraiare durante il bagno.

Se invece, hai intenzione di fare il bagno dopo mangiato al neonato, ti consigliamo di mantenere la temperatura dell’acqua non troppo calda, per ridurre eventuali problemi di digestione.

 

Cosa non fare dopo aver mangiato?

Se ci tieni alla tua salute, fare il bagno dopo mangiato non è l’unica cosa che non dovresti fare. Infatti ci sono altre cose a cui prestare attenzione dopo i pasti.

Allenarsi dopo mangiato

In alcuni casi allenarsi dopo un pasto soprattutto abbondante potrebbe causare indigestione e malassorbimento, ma in altri casi potrebbe migliorare le prestazioni fisiche.

Ti consigliamo quindi, di aspettare almeno un’ora prima di iniziare un allenamento dopo un pasto pesante.

Lavarsi i denti

Lavarsi i denti dopo aver mangiato può danneggiare lo smalto. Questo perché quando mangi cibi altamente acidi, questi sono in grado di corrodere e danneggiare lo smalto se li aiuti con uno spazzolino.

Attendi almeno 1 ora prima di lavarsi i denti dopo aver consumato cibi o bevande erosive. (studio)

Dormire

Non tanto per il sonno il se, ma quanto per il fatto che la posizione assunta per dormire o riposarsi può far risalire il cibo dallo stomaco verso la bocca causando reflusso gastrico.

Dovresti quindi aspettare che il cibo scenda fino all’intestino tenue prima di allungarti su un divano o sul letto.

 

Conclusioni

Ci sono prove sufficienti per dire che fare il bagno dopo mangiato potrebbe non essere la miglior cosa da fare.

Se vuoi evitare un’indigestione o crampi allo stomaco ti consigliamo di non farlo. Il flusso sanguigno non verrà deviato verso altre parti del corpo a causa dell’innalzamento della temperatura corporea.

Cerca di aspettare almeno 30 minuti prima di entrare in una doccia o fare un bagno dopo mangiato.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati