L’olio essenziale di geranio è un olio particolarmente interessante e gode di una bella reputazione soprattutto nel mondo femminile. Viene ricavato dalla distillazione in corrente di vapore delle foglie di Pelargonium graveolens, una specie originaria del Sud Africa, ma viene comunque coltivato in molte regioni europee e asiatiche.

La pianta del geranio si caratterizza per avere steli verdi e frondosi e vari grappoli di fiori colorati come rosa, rosso, viola, e bianco, l’aroma invece è dolce e floreale.

Già ai tempi degli antichi egizi, l’olio di geranio è stato utilizzato in una vasta gamma di applicazioni, tra cui la promozione di una carnagione liscia e luminosa, il bilanciamento ormonale, la riduzione dell’ansia e dello stress e il miglioramento dell’umore. Quest’olio inoltre, supporta il sistema riproduttivo, dal ciclo mestruale alla menopausa, si può utilizzare per bilanciare la produzione di sebo della pelle e per aiutare con l’acne, è astringente e può anche essere utile con le emorroidi e le vene varicose.

L’olio essenziale di geranio è ampiamente usato come ingrediente in profumi e cosmetici, e anche in aromaterapia per trattare una serie di condizioni di salute.

In questo articolo parleremo degli usi e dei benefici dell’olio essenziale di geranio.

olio essenziale di geranio

Olio essenziale di geranio: benefici

L’olio essenziale di geranio è stato spesso studiato per molte condizioni di salute. Ricordati sempre di consultare un medico prima di utilizzarlo.

Infiammazione

La pianta di geranio ha potenti proprietà antinfiammatorie che sono state spesso studiate da ricercatori esperti.

Uno studio del 2013 ha esaminato gli effetti antinfiammatori del geranio rosa. L’olio è stato applicato localmente a soggetti con infiammazione che è stata ridotta fino ad un massimo dell’88%.

Questo studio dell’università di biochimica taiwanese rivela il potenziale effetto antinfiammatorio dei due componenti principali del geranio, ovvero citronellolo e geraniolo. Lo studio ha rilevato che, se isolati ogni componente era leggermente antinfiammatorio, ma insieme mostravano proprietà antinfiammatorie significative.

Problemi della pelle

Le proprietà antinfiammatorie dell’olio essenziale di geranio lo rendono anche benefico per una serie di condizioni comprese quelle che colpiscono la pelle. E’ infatti, in grado di ridurre l’acne e le irritazioni e le infezioni della pelle quando applicato per via locale. (articolo)

È abbastanza delicato da poter essere utilizzato sulla pelle delicata del viso, ma ancora abbastanza potente da guarire efficacemente, prevenendo al contempo l’irritazione della pelle.

Uno studio ha scoperto che l’olio essenziale di geranio è promettente come potenziale farmaco antinfiammatorio con pochi effetti collaterali.

Infezione

L’olio essenziale di geranio è in grado di combattere le infezioni batteriche, e ha effetti antimicrobici e antibatterici, che lo rendono efficace contro molteplici ceppi.

Secondo questo studio l’olio essenziale di geranio è efficace quanto l’amoxicillina nel combattere i ceppi batterici.

Malattia neurodegenerativa

Alcune malattie neurodegenerative come il morbo di Alzheimer, la sclerosi multipla SM, il morbo di Parkinson e la sclerosi laterale amiotrofica SLA sono associate a vari gradi di infiammatori delle cellule del cervello, i neuroni.

Uno studio ha scoperto che alte concentrazioni di citronellolo, il componente principale dell’olio essenziale di geranio, riducono l’infiammazione e la morte cellulare, inibendo la produzione di ossido nitrico.

Concludono dicendo che “l’olio di geranio potrebbe essere utile nella prevenzione/trattamento delle malattie neurodegenerative in cui la neuroinfiammazione fa parte della fisiopatologia”

Malattie mentali, stress, ansia e depressione

L’aromaterapia sta diventando sempre più conosciuta e praticata dalle persone, anche in ambito ospedaliero.

Infatti, secondo uno studio su donne in travaglio per la prima volta l’olio essenziale di geranio inalato aveva un effetto calmante ed era in grado di ridurre l’ansia associata al primo stadio del travaglio. L’aroma dell’olio essenziale di geranio può essere raccomandato come aiuto non invasivo ansiogeno durante il parto.

Prove aneddotiche suggeriscono anche che l’olio essenziale di geranio può favorire il rilassamento e alleviare l’umore depressivo.

Uno studio su animali, precisamente topi, ha analizzato gli effetti antidepressivi e rilassanti dell’ olio essenziale di geranio e ha scoperto che è un efficace agente contro la depressione.

Diabete

L’olio essenziale di geranio è stato a lungo utilizzato come rimedio popolare per ridurre l’ iperglicemia.

Uno studio sugli animali ha scoperto che la somministrazione orale quotidiana ha ridotto i livelli di glucosio nel sangue dei ratti. I ricercatori hanno suggerito che l’olio essenziale di geranio può essere utile per alleviare la glicemia alta nelle persone con diabete.

Gli studi sono ancora molto limitati e occorrono ancora altre prove per testare l’efficacia dell’olio essenziale di geranio sui pazienti diabetici. Ricordiamo che non dovresti assolutamente consumare per via orale l’olio di geranio. Al contempo potresti utilizzare un diffusore di aromi o applicare l’olio localmente.

Menopausa e perimenopausa

Le donne in perimenopausa sperimentano una varietà di sintomi legati alla salute, che derivano da una riduzione della secrezione di estrogeni. L’olio essenziale di geranio si rivela utile per stimolare la secrezione degli estrogeni salivari.

Uno studio ha scoperto che l’aromaterapia con olio essenziale di geranio era utile per stimolare la secrezione di estrogeni salivari.

 

Come si usa

L’olio essenziale di geranio come tutti gli oli essenziali deve essere diluito con un olio vettore, e utilizzato localmente sulla pelle o in un diffusore di aromi.

L’olio vettore si estrae dalle parti grasse di alcune piante, non evapora e non ha odore. Serve per diluire gli oli essenziali e generalmente si inseriscono circa 35-40 gocce di olio essenziale in 100 ml di olio vettore.

Ricorda inoltre che alcuni oli vettore possono causare una reazione allergica se applicati sulla pelle. Il nostro consiglio è quello di eseguire un test applicandolo prima su una piccola area e verificare che non ci siano reazioni allergiche.

Non ingerire oralmente gli olio essenziali.

 

Effetti collaterali

L’olio essenziale di geranio non ha particolari effetti collaterali se usato in maniera idonea. Cerca di diluirlo sempre con un olio vettore quando lo usi sulla pelle o in diffusori di aromi.

 

Consigli per l’acquisto: quale prodotto acquistare

Il prodotto che ti consigliamo è questo, un olio essenziale di geranio puro al 100% e Bio. Su internet è pieno di oli essenziali già diluiti o con aggiunta di altri prodotti al loro interno. L’olio che ti consigliamo è tra i migliori sul mercato.

Di seguito ti mostriamo dei consigli per acquistare oli essenziali online consapevolmente:

Leggi l’etichetta: Cerca sempre un olio essenziale puro e non diluito con altri prodotti. Nonostante il prezzo sia invitante, a volte nasconde delle insidie. Leggi attentamente la descrizione del prodotto e l’elenco degli ingredienti. Una bottiglia che dice “geranio” potrebbe essere una diluizione o una miscela di geranio e un altro olio.

Bottiglie di vetro scuro: Gli oli essenziali sono sensibili alla luce del sole, il che significa che si decompongono più rapidamente in un contenitore di plastica trasparente. Per un uso duraturo nel corso del tempo, acquista l’olio essenziale in un contenitore di vetro scuro o ambrato e conservalo in temperatura ambiente.

Acquista da marchi rinomati: Leggi sempre le recensioni del prodotto ma stai attento alle false recensioni. Perciò acquista da marchi conosciuti in modo da non sbagliarti.

Ti ricordiamo che sul nostro sito abbiamo una sezione dedicata alle recensioni dei prodotti senza collaborazione, il che significa che scegliamo solo i prodotti migliori. Puoi darci un’occhiata.

 

Conclusioni

L’olio essenziale di geranio è stato usato per curare numerose condizioni di salute. La scienza supporta attraverso i suoi dati i benefici dell’olio essenziale di geranio e indica che può essere utile per una serie di condizioni, come ansia, depressione, infezioni ecc.

Verificare sempre con un medico prima di utilizzare un olio essenziale e non sostituire un olio essenziale per un trattamento prescritto. Diluisci sempre l’olio essenziale con un olio vettore.

 

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati