L’uso della pilocarpina in gocce oculari può essere utile per trattare una condizione chiamata glaucoma, comune negli adulti più anziani. La pilocarpina agisce restringendo la pupilla, riducendo la quantità di liquido che esce dall’occhio e aumentando la pressione all’interno dell’occhio.

La pilocarpina è una sostanza chimica presente in natura in alcune piante e animali. È più comunemente utilizzata come ingrediente di prodotti farmaceutici usati per dilatare le pupille.

La pilocarpina viene utilizzata soprattutto per il trattamento del glaucoma primario ad angolo aperto (POAG) o del glaucoma primario ad angolo chiuso (CCOG). (articolo)

Non deve essere utilizzata a questo scopo se la pressione all’interno degli occhi è inferiore al normale, perché potrebbe portare alla cecità e ad altri gravi effetti collaterali.

pilocarpina

 

Che cos’è il glaucoma?

Il glaucoma è una malattia degli occhi che danneggia il nervo ottico, causando una graduale perdita della vista. È la seconda causa di cecità più comune al mondo, dopo la cataratta.

La causa esatta non è del tutto chiara, ma probabilmente è coinvolta l’alta pressione all’interno degli occhi. Il glaucoma è una malattia progressiva. Ciò significa che, con l’aumentare del danno al nervo ottico, si può perdere gradualmente una parte sempre maggiore della vista. Sebbene non esista una cura per il glaucoma, è possibile trattarlo in modo efficace.

Il tipo più comune di glaucoma è il glaucoma primario ad angolo aperto. In questo tipo di glaucoma, il sistema di drenaggio degli occhi è danneggiato, quindi il liquido si accumula all’interno dell’occhio e la pressione aumenta. Questo tipo di glaucoma è più comune nelle persone di età superiore ai 60 anni, ma può manifestarsi a qualsiasi età.

La causa più comune del glaucoma primario ad angolo chiuso è un problema all’angolo in cui il sistema di drenaggio incontra l’umor acqueo, il liquido all’interno dell’occhio. Il flusso di fluido tra l’umor acqueo e il sistema di drenaggio è ostruito e il fluido risale negli angoli, causando un aumento della pressione. Questo tipo di glaucoma può colpire chiunque, indipendentemente dall’età.

 

I diversi tipi di glaucoma e le loro cause

POAG – glaucoma primario ad angolo aperto

È il tipo di glaucoma più comune. I fattori di rischio sono l’età avanzata e alcune condizioni mediche, come il diabete e l’ipertensione oculare. Il sistema di drenaggio negli occhi delle persone affette da POAG è solitamente danneggiato. Il fluido si accumula nell’occhio e la pressione aumenta. Questo danno si verifica gradualmente, per cui alcune persone possono non notare alcun problema per molto tempo. Se non trattata, la POAG può causare una graduale perdita della vista.

CCOG – glaucoma primario ad angolo chiuso

Questo tipo di glaucoma è talvolta associato al POAG. I fattori di rischio sono l’età avanzata, il danneggiamento del sistema di drenaggio che si trova nell’angolo tra il bulbo oculare e l’umor acqueo (angolo dell’umor acqueo) e l’ostruzione del flusso dell’umor acqueo. Il fluido si accumula all’interno dell’occhio e la pressione aumenta.

 

Pilocarpina collirio: come funziona nel trattamento del glaucoma

La pilocarpina agisce restringendo la pupilla, riducendo la quantità di liquido che esce dall’occhio e aumentando la pressione all’interno dell’occhio.

In questo modo l’angolo in cui il sistema di drenaggio incontra l’umore acqueo si restringe, riducendo la pressione. Inoltre, provoca la dilatazione dell’iride, consentendo l’ingresso di una maggiore quantità di luce nell’occhio e rendendo la visione più chiara.

Quando le gocce vengono utilizzate regolarmente, la pressione all’interno dell’occhio torna gradualmente alla normalità. Questo perché l’occhio sviluppa una tolleranza alla pilocarpina con l’uso regolare.

Dopo alcuni mesi o anni, la pilocarpina potrebbe non funzionare più così bene e potrebbe essere necessario sostituirla con un altro farmaco. Sebbene la pilocarpina sia efficace nel trattamento del POAG e di alcuni tipi di CC, non tratta la causa sottostante del glaucoma.

Esiste il rischio di effetti collaterali, come l’aumento della pressione all’interno dell’occhio, che può portare all’annebbiamento del cristallino e alla perdita della vista.

 

Effetti collaterali della pilocarpina collirio

Gli effetti collaterali comuni della pilocarpina includono: –

  • Irritazione degli occhi (iridociclosi): L’iridociclosi è una condizione rara che causa arrossamento, gonfiore e possibile infiammazione dell’iride. Di solito si manifesta entro pochi mesi dall’inizio del trattamento con la pilocarpina e di solito si risolve da sola entro poche settimane.
  • Sindrome dell’occhio secco: La sindrome dell’occhio secco è uno stato anomalo dell’occhio che si verifica in alcune persone che fanno uso di pilocarpina. Può causare irritazione oculare, visione offuscata e diminuzione della produzione di lacrime. La sindrome dell’occhio secco di solito scompare da sola entro pochi mesi dalla sospensione della pilocarpina. –
  • Aumento della sensibilità alla luce (fotofobia): La fotofobia è un effetto collaterale lieve ma comune associato all’uso della pilocarpina. Di solito si manifesta dopo alcuni mesi di utilizzo delle gocce e si verifica solo quando si usa la pilocarpina in gocce. Potenziale di effetti collaterali a lungo termine in caso di uso prolungato.

 

Pilocarpina: quanto è sicura?

La FDA regolamenta rigorosamente la produzione e l’uso dei farmaci, compresi quelli utilizzati per il trattamento del glaucoma. Gli effetti collaterali, i benefici attesi e la sicurezza del collirio a base di pilocarpina vengono valutati attentamente prima che le gocce vengano approvate per la vendita negli Stati Uniti e in altri Paesi.

Gli studi sull’uomo dimostrano che la pilocarpina per un breve periodo di tempo è generalmente sicura per le persone affette da POAG. Il rischio di effetti collaterali è basso, ma potrebbe includere:

  • Aumento della pressione all’interno dell’occhio (ateroembolia).
  • Fluido nella parte anteriore dell’occhio (irite).
  • Fluido nella parte posteriore dell’occhio (coroidopatia).

Altri studi, tuttavia, hanno rilevato che l’uso a lungo termine della pilocarpina è associato a un aumento del rischio di sviluppare cataratta, glaucoma e altre condizioni.

Di conseguenza, il suo uso è sconsigliato per un periodo superiore a qualche anno.

 

Prevenzione delle malattie oculari

L’identificazione precoce dei problemi oculari è importante. È necessario rivolgersi al medico se si avvertono sintomi oculari, tra cui:

  • Visione offuscata o poco chiara
  • Dolore o irritazione oculare
  • Nuvolosità o ingiallimento del cristallino

 

Riassunto

La pilocarpina è una sostanza chimica presente in natura in alcune piante e animali. Viene utilizzata principalmente come farmaco oculare per alleviare la pressione all’interno dell’occhio e ridurre il rischio di glaucoma.

Il rischio di effetti collaterali è basso, ma potrebbe includere un aumento della pressione all’interno dell’occhio, irritazione e sindrome dell’occhio secco.

Il collirio a base di pilocarpina deve essere usato regolarmente per alleviare la pressione oculare e ridurre il rischio di sviluppare il glaucoma. Gli effetti collaterali sono generalmente lievi, ma possono includere un aumento della pressione all’interno dell’occhio, irritazione e sindrome dell’occhio secco.

L’uso prolungato del collirio a base di pilocarpina comporta il rischio di effetti collaterali a lungo termine. Età avanzata, danni al sistema di drenaggio che si trova nell’angolo tra il bulbo oculare e l’umor acqueo (angolo dell’umor acqueo) e flusso dell’umor acqueo ostruito.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati