Una delle domande che le persone fanno più spesso quando iniziano un percorso per perdere peso è quanto tempo ci vuole per dimagrire?

In questo articolo cercheremo di rispondere a questa domanda ma dobbiamo precisare che, poiché sussistono molti fattori che influenzano la perdita di peso, il tempo che ci vuole per dimagrire non è sempre uguale per tutti, ma varia da persona a persona, dalla dieta, dall’attività fisica, dal sonno e da molti fattori ormonali e salutari.

Secondo il CDC, le persone che perdono chili a ritmo blando e costante, (circa 1 chilo a settimana) hanno più successo nel mantenere il peso successivamente. Al contrario più la perdita di peso sarà rapida minore sarà il mantenimento successivo, poiché è lo stile di vita che fa la differenza nel lungo periodo e non la perdita di peso fine a se stessa.

In questo articolo parleremo di quali sono i fattori che influenzano il dimagrimento, quali sono in grado di velocizzarlo o di rallentarlo e quanto tempo ci vuole per dimagrire e perdere peso definitivamente.

Quanto tempo ci vuole per dimagrire

foto creata da lookstudio – it.freepik.com

Differenza tra perdita di peso e perdita di grasso

Bisogna innanzitutto fare distinzione tra la perdita di peso corporeo e la perdita di grasso corporeo.

La perdita di peso è un termine ampio che comprende tutto ciò che contribuisce al dimagrimento, come la massa muscolare, il grasso corporeo e l’acqua. Perdere peso sulla bilancia infatti, non significa necessariamente perdere grasso corporeo. Soprattutto nei primi giorni di dieta la diminuzione del peso corporeo che vediamo sulla bilancia è al 99% acqua derivante dalla ritenzione idrica.

La perdita di grasso corporeo si riferisce alla perdita di grasso intenzionale al fine di mantenere invariato o quasi invariato il tessuto muscolare.

 

Quanto tempo ci vuole per dimagrire: come si verifica la perdita di peso?

Il tempo necessario per dimagrire è influenzato da alcuni fattori importanti e indispensabili. Infatti, devi sapere che il dimagrimento si verifica solo quando consumi meno calorie di quelle che bruci nel corso del tempo, questo processo è noto come deficit calorico. Al contrario, l’aumento di peso si verifica quando mangi più calorie di quelle che bruci.

Quando consumi meno calorie di quelle che bruci, il tuo corpo per fronte alle richieste energetiche necessarie al mantenimento delle funzioni vitali dell’organismo, prenderà l’energia di cui ha bisogno dalla massa corporea immagazzinata, come i muscoli e il grasso.

Naturalmente, oggi, esistono varie tecniche per preservare il tessuto muscolare e consumare più grasso corporeo possibile, per questo motivo ti consigliamo di rivolgerti ad un professionista serio che ti sappia aiutare a perdere peso.

Il tempo che ci vuole per dimagrire varierà notevolmente da persona a persona perché dipende dal tuo deficit calorico. Se il tuo deficit è inferiore, perderai peso meno rapidamente, mentre un deficit calorico superiore può portare a una perdita di peso più rapida.

 

Fattori che influenzano la perdita di peso

Se ti stai ancora chiedendo quanto tempo ci vuole per dimagrire, devi prima sapere che ci sono molti fattori diversi che influenzano la velocità con cui dimagrirai e sfortunatamente, non esiste una risposta uguale per tutti.

Tra i fattori principali che influenzano la perdita di peso troviamo:

Età e sesso

L’età è uno dei principali fattori che influenzano il tempo che ci vuole per dimagrire. Uno dei cambiamenti corporei che si verificano con l’avanzare dell’età sono le alterazioni della composizione corporea, dove il muscolo diminuisce e il grasso aumenta.

Il metabolismo è influenzato anche dal sesso sesso. Le femmine tendono ad avere tassi metabolici a riposo (RMR) più lenti rispetto ai maschi ed è dovuto principalmente ad una questione di massa muscolare che è direttamente proporzionale al metabolismo. Ciò si traduce in una percentuale minore del 5-10 % di energia che le donne generalmente bruciano in meno degli uomini a riposo. Pertanto, gli uomini tendono a perdere peso più velocemente a parità di calorie.

Uno studio recente di 8 settimane su 2224 individui (1504 donne, 720 uomini) che hanno partecipato ad una dieta da 800 calorie, ha rilevato che gli uomini hanno perso il 16% di peso in più rispetto alle donne nello stesso arco temporale.

Il declino metabolico si verifica con l’aumentare dell’età con una diminuzione di circa lo 0,7% ogni anno dopo i 60 anni. (articolo)

Deficit calorico

Per deficit calorico si intende il numero di calorie in meno rispetto al fabbisogno energetico giornaliero. Perciò più questo numero è elevato più il tempo che ci vuole per perdere peso sarà minore, al contrario un deficit calorico piccolo, ti farà dimagrire più lentamente.

Cerca di non avere un deficit calorico troppo elevato, in quanto potresti andare incontro a carenze nutrizionali e non ottimizzare il tuo dimagrimento.

Un deficit troppo elevato potrebbe non essere sostenibile nel lungo periodo.

Indice di massa corporea

La massa corporea e la composizione corporea possono anche influenzare il tempo che ci vuole per perdere peso.

Come succede spesso con le persone obese sull’indice del BMI, il ritmo della perdita di peso soprattutto all’inizio è molto veloce, poiché hanno molto grasso da perdere. Al contrario se hai un indice di massa corporea BMI (peso/altezza) inferiore è probabile che tu dimagrisca più lentamente.

Dieta

Alcune diete includono una fase iniziale dove la perdita di peso è maggiore per via della restrizione alimentare più intensa. Di conseguenza, la perdita di peso sarà evidente prima, anche se non sarà perdita di grasso corporeo ma solo acqua. Altre diete, come la chetogenica sono più mirate per una certa tipologia di persone.

Ma ricordati che nessuna dieta potrà mai funzionare veramente se non c’è un deficit calorico.

Dormire

Non dormire a sufficienza può ostacolare in modo significativo il tempo che ci vuole per perdere peso.

Secondo uno studio una sola notte di privazione del sonno aumenta il desiderio di cibi ipercalorici e poveri di nutrienti.

Inoltre, dormire poco influisce anche in maniera diretta sulla preservazione della massa muscolare. Secondo uno studio su 10 adulti coloro che hanno dormito poco hanno perso il 55% di massa grassa in meno e il 60 % di massa magra in più, rispetto a coloro che hanno dormito il giusto.

Stress

Lo stress interferisce con la produzione di cortisolo. Il cortisolo è catabolico per eccellenza, perciò distrugge il tessuto muscolare ed è l’ormone che rilasci in risposta a una sollecitazione. Una minor massa magra si traduce in una perdita di peso più lenta ed andrà ad influire sul tempo che ci vuole per perdere peso.

Quanto tempo ci vuole per perdere peso?

Arrivati a questo punto spero tu abbia capito che non esiste una sola risposta a questa domanda, ma il tempo per perdere peso può cambiare da individuo ad individuo. Quello che è certo è che più la perdita di peso sarà costante più sarai capace di mantenere quel peso perso nel corso del tempo.

Ti consigliamo inoltre di rivolgerti ad un nutrizionista esperto in nutrizione.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati