La sinusite è una condizione abbastanza comune che colpisce i seni paranasali. Può essere acuta o cronica ed è causata da virus, batteri, allergeni e un setto nasale deviato che ostruendo una parte del naso può causare congestione nasale.

In alcuni casi la sinusite spesso scompare senza intervento medico, tuttavia, se i sintomi sono gravi e persistenti, il medico può raccomandare l’intervento chirurgico se i trattamenti non funzionano. Questa condizione, inoltre, è molto comune e colpisce ogni anno circa l’11% della popolazione. (articolo)

In questo articolo parliamo di sinusite, dei sintomi e dei trattamenti.

sinusite sintomi

Cos’è la sinusite?

La sinusite è un’infiammazione del tessuto che riveste i seni paranasali, ovvero dei piccoli spazi vuoti che si trovano dietro gli zigomi, sulla fronte e tra gli occhi. Questi seni, producono il muco che serve a mantenere il naso umido internamente, e che quindi lo proteggono da sostanze inquinanti come la polvere.

Quando l’apertura dei seni paranasali si blocca e si riempie di liquido, i germi possono accumularsi e causare un’infezione. Questo accumulo di muco può diventare denso e incoraggiare altri germi ad accumularsi nella cavità del seno.

Esistono vari tipi di sinusite, ma solitamente è causata da un’infezione virale e dovrebbe andar via nell’arco di 2 settimane. Se i sintomi sono persistenti e durano di più allora potrebbe trattarsi di un’infiammazione batterica o di sinusite cronica causata da problemi strutturali interni o da allergie.

 

Tipi di sinusite

Sinusite acuta

Inizia con sintomi simili al raffreddore come naso chiuso e dolore facciale e ha la durata più breve, circa 2 settimane per quella virale, e 4 settimane per quella batterica. Può anche essere causata da un’allergia stagionale.

Sinusite subacuta

I sintomi della sinusite subacuta possono durare fino a 3 mesi ed causata spesso da allergie stagionali

Sinusite cronica

La sinusite cronica è caratterizzata dalla lunga durata, per più di 3 mesi. I sintomi sono meno gravi e può essere causata da un’infezione batterica, da allergie persistenti o da un setto nasale deviato.

 

Sinusite: sintomi

La sinusite potrebbe dare sintomi diversi, ma questi sono in genere quelli che accompagnano le infezioni dei seni paranasali. Essi variano a seconda della durata di una condizione e della gravità della sinusite.

  • Congestione: tutto il muco potrebbe accumularsi e impedirti di respirare o annusare correttamente.
  • Gocciolamento retronasale: Il muco in questo caso scende giù, andando ad irritare le pareti della gola. Il sintomo più fastidio per coloro che ci soffrono.
  • Dolore facciale:  è come se una forza premesse sul tuo viso, usando molta forza. Questo sintomo include pressione alle guance, agli occhi e dolore ai denti.
  • Tosse: il muco retronasale si accumula in gola, provocando tosse e vomito.

Altri sintomi includono

  • Mal di testa
  • mal di denti
  • Lacrimazione degli occhi
  • febbre

 

Cause e fattori di rischio

Questa condizione è causata sempre dal muco intrappolato nei seni paranasali, ma sono molti i fattori che possono bloccare le aperture dei seni per far uscire il liquido.

La sinusite è causata comunemente da virus e batteri che raramente portano ad una condizione cronica. Altri fattori scatenanti possono includere allergie, sostanze inquinanti nell’aria, come sostanze chimiche e funghi.

Questi sono i principali fattori di rischio della sinusite:

  • avere una precedente infezione delle vie respiratorie, come un raffreddore
  • polipi nasali: escrescenze benigne che possono portare a ostruzione nasale
  • allergie stagionali
  • polvere, polline e peli di animali
  • avere un sistema immunitario indebolito
  • avere un setto deviato: l’osso che divide il naso in due narici se crescendo si piega verso un lato, può interferire con il corretto flusso dell’aria e con la respirazione, causando sinusite cronica fino al giorno dell’operazione. (articolo)

 

Diagnosi

Per diagnosticare un’infezione del seno, il medico chiederà informazioni sui sintomi ed eseguirà un esame fisico, controllando l’interno del naso e della gola per cercare segni d’infiammazione.

Uno dei test più eseguiti in caso di sinusite è la radiografia dei seni paranasali e del cranio che identifica la sinusite fornendo un’immagine oscurata dei seni paranasali. Un altro esame più accurato è la Tac dei seni paranasali, poiché fornisce un immagine tridimensionale dei seni.

Un test allergico in questo caso può essere utile per identificare le sostanze irritanti che possono causare una reazione allergica.

 

Trattamento

Sinusite acuta e subacuta

In questo caso il trattamento viene prescritto se i sintomi sono gravi e destabilizzanti. Se è presente un’infezione batterica, un medico può prescrivere antibiotici, ma se i sintomi non cessano dovresti tornare dal tuo medico per valutare successivi trattamenti.

Sinusite cronica

Gli antibiotici in questo caso non servono a niente, in quanto questo tipo di sinusite difficilmente deriva da infezioni batteriche. Il medico in questo caso dovrà trovare la causa scatenante della tua sinusite, che molto probabilmente deriva da allergie o da un setto nasale deviato.

Nel primo caso dovrai fare un test allergico e capire se riducendo il contatto con l’allergene la tua sinusite migliora. Nel secondo caso dovrai operarti.

Chirurgia

Correggendo le malformazioni del setto nasale, verranno risolti i problemi respiratori. L’intervento necessario è chiamato settoplastica, dove il chirurgo correggerà il setto deviato e i sintomi della sinusite dovranno migliorare.

Tuttavia, la chirurgia potrebbe non risolvere completamente il problema e la persona potrebbe aver bisogno di continuare altri trattamenti dopo l’intervento chirurgico per impedire il ritorno della sinusite.

Rimedi casalinghi

La maggior parte delle sinusiti si risolve senza l’utilizzo di farmaci, perciò alcuni consigli possono aiutarti a trattare i sintomi.

Inalazione di vapore: inala il vapore da una ciotola di acqua calda.

irrigazione nasale: sciacquare e pulire il naso con acqua salata o una soluzione salina acquistabile in farmacia.

spray decongestionanti: possono ridurre il gonfiore e consentire il drenaggio dei seni paranasali. Li puoi acquistare anche online cliccando qui.

Corticosteroidi nasali: questo tipo di spray nasale può ridurre l’infiammazione sinusale.

 

Conclusione

La sinusite è l’infiammazione dei seni paranasali e può essere causata da virus, batteri, setto nasale deviato, funghi e allergie. Inoltre il fumo di tabacco ma anche  la sigaretta elettronica possono peggiorare i sintomi e aggravare la situazione.

Nella maggior parte dei casi, questa condizione non è grave e una persona può trattarlo con rimedi casalinghi o farmaci da banco. Se la sinusite provoca sintomi gravi o persiste per diverse settimane, un medico può aiutarti a trovare la migliore soluzione.

 

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati