I trigliceridi sono grassi che si trovano nel sangue e rappresentano più del 90% dei lipidi nell’organismo umano. I trigliceridi alti, noti come ipertrigliceridemia, sono stati spesso correlati ad una maggiore possibilità di soffrire di malattie cardiache e possono indicare un fattore di rischio per diverse condizioni di salute.

I cambiamenti nello stile di vita inclusa la dieta e l’esercizio fisico regolare spesso costituiscono il trattamento primario per abbassare i livelli di trigliceridi. In alcuni casi, i medici possono anche raccomandare farmaci per accelerare questo effetto.

In questo articolo mostreremo cosa sono i trigliceridi, cosa comporta un alto livello di questo grasso nel sangue e quali sono i sintomi e i trattamenti principali.

trigliceridi alti

Cosa sono i trigliceridi?

I trigliceridi sono una fonte importante di energia per il tuo corpo. Quando mangi, le calorie in eccesso provenienti dal cibo, ma anche dall’alcol vengono trasformate in trigliceridi che saranno immagazzinati sotto forma di tessuto adiposo, nei fianchi, nella pancia e in altri posti. Quando avrai bisogno di energia, i trigliceridi verranno rilasciati nel flusso sanguigno.

Senza i trigliceridi non potresti affrontare la tua giornata, in quanto dovresti mangiare continuamente in modo da immettere carburante per il tuo corpo.

A volte assumere troppe più calorie del necessario, può aumentare i livelli dei trigliceridi, contribuendo all’insorgenza dell’ipertrigliceridemia.

 

Trigliceridi alti: i rischi

Mangiare costantemente troppe calorie in eccesso può portare a livelli di trigliceridi più elevati. Se il corpo non riesce a bruciare queste calorie e le immagazzina sotto forma di grasso possono aumentare il rischio di alcune condizioni di salute, inclusa l’aterosclerosi. I trigliceridi alti nel sangue si mescolano con altri grassi come il colesterolo, e si attaccano alle pareti delle arterie, restringendole e aumentando il rischio di malattie cardiache.

Un altro rischio correlato ai trigliceridi alti è la pancreatite, una malattia infiammatoria del pancreas. E’ infatti, uno studio del 2016 effettuato 116.550 individui a suggerire che i trigliceridi alti, ma anche moderatamente alti, sono associati ad un aumentato rischio di pancreatite acuta.

 

Trigliceridi alti: cause

Tra le cause principali dei trigliceridi alti troviamo:

  • Alcol: anchepiccole quantità di alcol contribuiscono ai trigliceridi alti
  • Dieta: molto ricca di carboidrati.
  • Malattia genetica: che impedisce di espellere i trigliceridi dal sangue.
  • Fumo: aumenta il rischio di malattie cardiache e ictus
  • Sovrappeso
  • Sedentarietà

 

Trigliceridi alti: valori

I trigliceridi sono un grasso comune nel sangue e senza di essi faremmo fatica a vivere. Ma avere troppi trigliceridi nel sangue può aumentare il rischio di malattie cardiache.

Di seguito sono riportati i livelli guida di trigliceridi per gli adulti in milligrammi per decilitro (mg/dL) (articolo)

 

Livello dei trigliceridi
Normale Meno di 150
Al limite 150–200
Alto 200–500
Molto alto più di 500

 

I livelli ottimali di trigliceridi sono inferiori a 150 mg/dl.

L’esame dei trigliceridi è in genere solo una parte di un esame del sangue del profilo lipidico. Le analisi verificheranno anche i livelli di:

  • colesterolo totale
  • LDL
  • HDL

 

Come abbassare i trigliceridi alti?

Segui una dieta ben bilanciata

Ogni volta che mangi più calorie di quelle di cui il tuo corpo ha bisogno, il tuo corpo trasforma quelle calorie in trigliceridi e le immagazzina nelle cellule adipose, soprattutto se non fai abbastanza movimento fisico da poter utilizzare quelle calorie. Perciò devi cercare di consumare la giusta dose di calorie ad ogni pasto della giornata limitando gli zuccheri aggiunti e i carboidrati in eccesso.

Secondo una revisione del 2020 effettuata su 6.730 persone, coloro che consumavano regolarmente bevande zuccherate avevano oltre il 50% in più di probabilità di avere trigliceridi alti, rispetto a coloro che non le consumavano.

Al contrario la ricerca mostra che le diete povere di carboidrati portano ad una riduzione dei trigliceridi alti nel sangue.

 

Mangia le fibre alimentari

La fibra alimentare comunemente contenuta in frutta, verdura, farine integrali e legumi se ingerita può rallentare l’assorbimento dei grassi e zuccheri nell’intestino tenue.

Uno studio del 2019 effettuato sugli adolescenti ha scoperto che il consumo di cereali ricchi di fibre insieme a una colazione ricca di grassi riduce i trigliceridi postprandiali del 50%.

 

Fai esercizio fisico regolare

L’esercizio fisico è un fattore importante per la salute generale, è un modo eccellente per le persone di bruciare calorie in eccesso e allenare mente e cuore.

L’esercizio aerobico intento a perdere peso è particolarmente efficace. Secondo uno studio l’esercizio fisico regolare di almeno 45 minuti per 5 volte a settimana ha portato ad un calo dei trigliceridi alti nel sangue.

Tutti gli esercizi aiutano a ridurre i livelli di questo grasso, tuttavia, l’esercizio breve ma intenso è molto più efficace dell’esercizio lungo e moderato. (articolo)

 

Limitare l’alcol

Le bevande alcoliche sono spesso ricche di zuccheri, carboidrati e calorie. L’alcol in eccesso, inoltre, viene convertito in acidi grassi che se uniti al glicerolo formano i trigliceridi.

Uno studio dimostra che il consumo moderato di alcol può aumentare i grassi nel sangue di oltre il 50%.

 

Conclusioni

Lo stile di vita, l’alimentazione e l’esercizio fisico influenzano la tua salute. Con alcune semplici modifiche puoi ridurre i tuoi trigliceridi e migliorare la tua salute generale. Ridurre l’assunzione di carboidrati e zuccheri aggiunti e fare esercizio regolarmente sono alcune strategie che possono aiutare a ridurre i livelli di questo grasso nel sangue.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati