Lo zenzero è una pianta erbacea originaria del sud-est asiatico appartenente alla famiglia delle  Zingiberaceae, la stessa di curcuma e cardamomo. Scoperta per la prima volta nell’Asia del sud, la spezia è stata utilizzata nelle pratiche di medicina orientale dal IX secolo ed è anche un alimento base della cucina asiatica, indiana e caraibica.

Questa pianta fornisce una varietà di grandi benefici per la tua salute, e per via della sua enorme versatilità può essere utilizzato fresco, essiccato, in polvere, come olio o come succo.

È un ingrediente molto comune nelle ricette e il rizoma, ovvero la radice è la parte comunemente usata come spezia.

In questo articolo ti mostriamo i principali benefici sulla tua salute dello zenzero.

polvere di zenzero

Valori nutrizionali

Descrizione nutriente Valori per 100g di prodotto
calorie 80
grassi 0,8
di cui saturi 0,2
proteine 1,8
carboidrati 18
zuccheri 1,7
fibre 2
potassio 415 mg
sodio 13 mg

 

Zenzero: proprietà

Lo zenzero è è un antibiotico naturale e agisce come battericida, prevenendo eventuali problemi legati alle infezioni, inoltre è un antiossidante naturale, in grado di contrastare i danni legati all’invecchiamento cellulare. Ha numerose proprietà benefiche anche per l’apparato digerente in grado di contrastare il reflusso gastroesofageo e agire da gastroprotettore, riducendo la produzione di succhi gastrici da parte dello stomaco.

Il gingerolo è il principale composto attivo dello zenzero ed è responsabile di gran parte delle proprietà medicinali..

 

Lo zenzero allevia la nausea

Mangiare zenzero fresco può aiutare a ridurre varie forme di nausea, tra cui quella mattutina, aiutando ad aumentare la motilità gastrica, ovvero il movimento del cibo nel tratto gastrointestinale. Questo può aiutare a calmare i nervi che attivano il riflesso del vomito.

Uno studio del 2010 ha messo in relazione la polvere di radice di zenzero e la nausea reclutando 60 bambini e giovani adulti sottoposti a chemioterapia. I risultati hanno mostrato che lo zenzero ha portato a una riduzione della nausea nella maggior parte delle persone che lo hanno preso.

Secondo quest’altra revisione sistematica del 2018 “lo zenzero potrebbe essere considerato un’opzione alternativa innocua e possibilmente efficace per le donne che soffrono dei sintomi di nausea e vomito in gravidanza. Sembra che una dose giornaliera di 1500 mg di zenzero sia benefica per alleviare la nausea. Lo zenzero non ha rappresentato, in questo caso, un rischio di effetti collaterali durante la gravidanza.”

 

Lo zenzero combatte i virus e i batteri

Il comune raffreddore è una delle malattie delle vie aeree, più frequenti al mondo, causato da 200 tipi di virus identificati, ed è principalmente associato ai rinovirus. La radice fresca di zenzero può essere usata per trattare condizioni febbrili come l’influenza o il raffreddore, e sembra avere effetti antivirali.

Secondo uno studio, se utilizzato fresco, ma non essiccato, lo zenzero è efficace contro la formazione di placca indotta da un virus respiratorio detto HRSV sulle vie aeree, bloccando l’attaccamento del virus e l’internalizzazione. Al contrario, lo zenzero essiccato non ha mostrato alcun risultato.

Inoltre, questo studio ci dice che le spezie naturali come l’aglio e lo zenzero possiedono un’efficace attività antibatterica contro i patogeni e possono essere utilizzate per la prevenzione di malattie microbiche resistenti ai farmaci.

Quest’altro studio incoraggia gli stati socio economicamente poveri e con cattive condizioni igieniche, l’uso dello zenzero come medicina alternativa o supplementare per ridurre i costi elevati e degli effetti collaterali e dell’aumento dell’antibiotico resistenza.

 

Zenzero, diabete e malattie cardiache

Il diabete di tipo 2 è una malattia caratterizzata da iperglicemia cronica derivante da ridotta azione insulinica.

In uno studio in doppio cieco, controllato con placebo, su un totale di 41 pazienti diabetici di tipo 2 sono stati assegnati in modo casuale a gruppi zenzero sotto forma di integratore in polvere o placebo sotto forma di lattosio. L’integrazione di zenzero ha ridotto significativamente i livelli di zucchero nel sangue e sembra che la somministrazione possa migliorare la glicemia a digiuno nei pazienti diabetici di tipo 2.

Non solo, ma nelle stesso studio è stata rilevata una riduzione anche di emoglobina A1c, l’apolipoproteina B, l’apolipoproteina A-I, l’apolipoproteina B/apolipoproteina A-I e la malondialdeide (MDA) correlato allo stress ossidativo. Alti livelli di queste sostanze indicano un maggior rischio di malattie cardiache.

 

Può ridurre il colesterolo

Il colesterolo è un grasso che il nostro corpo produce autonomamente per via del fegato, ed è essenziale per numerosi processi del nostro corpo. Alti livelli di colesterolo LDL (cattivo) sono legati ad un aumentato rischio di malattie cardiache.

Uno studio ha scoperto che le persone che assumevano pillole di zenzero ogni giorno vedevano una diminuzione dei livelli di trigliceridi, colesterolo totale e colesterolo cattivo LDL, del 10% dopo 45 giorni, rispetto alle persone a cui era stato somministrato un placebo.

Ciò significa che questa pianta può essere un ottimo alleata nei confronti della lotta al colesterolo e ai trigliceridi.

 

Può aiutare nell’artrosi

Molte delle proprietà curative dello zenzero sono legate alle sue potenti qualità antinfiammatorie. L’osteoartrite è un problema di salute comune che implica la degenerazione delle articolazioni del corpo, causando dolori articolari e rigidità.

Lo zenzero è risultato efficace e sicuro per il trattamento dell’osteoartrite, riducendo il dolore e la disabilità o rigidità articolare. (studio)

Un altro studio del 2011 ha scoperto che una combinazione di zenzero, cannella e olio di sesamo può aiutare a ridurre il dolore e la rigidità nelle persone con artrosi al ginocchio.

Effetti collaterali

Sebbene sia considerato sicuro per una vasta gamma di disturbi, lo zenzero è un’erba potente che agisce come un farmaco, quindi potrebbe avere alcuni effetti collaterali tra cui:

  • disagio addominale
  • dermatite con uso topico
  • diarrea
  • bruciore di stomaco
  • gola irritata

Inoltre lo zenzero presenta interazioni con numerosi farmaci diversi (73) e per questo dovrai rivolgerti al tuo medico prima di utilizzare lo zenzero come integratore.

 

Conclusione

Lo zenzero è una pianta fantastica ed è considerato un supercibo, in grado di apportare numerosi benefici al tuo organismo. Può ridurre il colesterolo, diminuire gli zuccheri nel sangue e combattere virus e batteri. Utilizza questa pianta nella tua dieta sotto indicazione di un professionista e scoprirai tutte le proprietà benefiche che può regalarti.

Avatar di Healthday
Articolo scritto e revisionato dalla redazione di Healthday.it

Condividi questo post

Articoli correlati